SATURNO HA 80 LUNE - FESTIVAL APERTO 2022

Dal 16 settembre al 19 novembre a Reggio Emilia è di nuovo tempo di Festival Aperto: concerti, performance, film, coreografie, installazioni, spettacoli, proposti da Fondazione I Teatri con Reggio Parma Festival per leggere il presente, con uno sguardo al futuro.

Nel ricco cartellone della rassegna, arrivata alla 14esima edizione, troviamo 36 spettacoli, 49 repliche, 8 tra produzioni e coproduzioni, 6 prime tra prime assolute e prime italiane. Da sempre il Festival Aperto propone un’indagine sui linguaggi espressivi contemporanei a partire dalle riflessioni su temi di grande respiro; quest’anno scruta il cielo e pensa: Saturno ha 80 lune. Non per trasformarsi in un bollettino astronomico, ma per evocare la tensione fra ciò che appare e ciò che si cela (occorre ricerca per vedere le lune oltre i dischi). Per andare oltre le apparenze – vedere oltre è lo stesso impulso, cruccio e motivo d’essere del teatro – in una ricerca di verità che attiva domande, a scandaglio della realtà.

Teatri Valli, Ariosto e Cavallerizza, Sala Verdi, Parco del Popolo: questi i luoghi che accolgono musicisti, danzatori, circensi, performer, coreografi, artisti italiani e internazionali. Si attivano nuove reti e collaborazioni, altre si rinnovano, mentre ci si continua a interrogare sulla contemporaneità.

BUSSOTTI APOLOGY

il film Apology (1972, 40’)) di Sylvano Bussotti musicato dal vivo - Tempo Reale Electroacoustic Ensemble: Monica Benvenuti voce - Luca Paoloni violino - Umi Carroy pianoforte - Jonathan Faralli percussioni - Francesco Giomi elettronica - produzione Tempo Reale

Nosferatu

film di Wilhelm Friedrich Murnau (1972, 40’) tratto dal romanzo Dracula di Bram Stoker - con musica di Filippo Perocco, dal vivo - Ensemble L’Arsenale diretto da Filippo Perocco - Livia Rado, soprano – Ilario Morciano, sax – Lorenzo Tomio, chitarra elettrica – Igor Zobin, fisarmonica – Roberto Durante, pianoforte e synth
Cosa
Quando