Il complotto di Tirana

documentario |

La vera storia di una delle più grandi truffe della storia dell’arte contemporanea. Un individuo misterioso si finge via web il fotografo Oliviero Toscani, bisticcia con Giancarlo Politi direttore di una delle più importanti riviste del settore per poi accettare come dono di pace l’invito a presentare alla neonata Biennale di Tirana quattro artisti rivoluzionari. Opere scomode, inopportune, persino offensive per la morale. Uno degli artisti è un pedofilo, uno un pornografo, uno il fotografo ufficiale di Bin Laden e di Al-Qaeda. L’inganno viene smascherato troppo tardi, pochi giorni dopo l’11 settembre, quando tutto diventa incredibilmente imbarazzante. Non si trattò però di terrorismo, né del complotto ordito da qualche organizzazione segreta: l’azione dei responsabili celati dietro la beffa si rivelò come pura e semplice opera d’arte. Una vendetta contro il sistema che li aveva esclusi come artisti. Resta però un grande punto interrogativo: che fine hanno fatto i quattro artisti presentati dal finto Oliviero Toscani? Ma soprattutto, esistono?

Stato
in corso
Produzione
Small Boss snc di Matteo Ferrarini e Matteo Pecorara / Goyaves (FR)
Direttore della fotografia
Matteo Ferrarini
Montaggio
Diego Berrè
Cast
Oliviero Toscani / Marco Lavagetto / Giancarlo Politi
Durata
80' e 52'
Location
Parma, Bologna; Treviso, Savona, Milano; Tirana
Bando di riferimento
Produzione bando regionale - anno 2021
Distribuzione
Taxi Rights SAS (FR) / SMK Videofactory